Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

Torneo delle Regioni, la Lnd non iscrive la rappresentativa femminile

Per il secondo anno consecutivo le calciatrici siciliane non parteciperanno alla competizione. Fa discutere la scelta del comitato regionale

Sipario alzato sulla 55esima edizione del Torneo delle Regioni (dal 28 maggio al 4 giugno in Calabria), ma le calciatrici siciliane ancora una volta non saranno protagoniste della più importante manifestazione della Lnd.

Il Comitato Regionale Sicilia, infatti, per il secondo anno consecutivo ha deciso di non iscrivere la Rappresentativa di calcio a 11 femminile. L'anno scorso la scelta era stata presumibilmente dettata dal ridotto numero di squadre partecipanti al campionato regionale di serie C (tre società facenti classifica) dal quale poter attingere atlete oltre che dalla distanza della sede di svolgimento (Milano).

Quest'anno, però, appare meno chiara la decisione di non far partecipare la selezione femminile a questa importante vetrina nazionale per il calcio dilettante. Le società che in questa stagione hanno disputato la serie C sono state cinque e la Calabria era meta agevolmente raggiungibile, senza eccessivi costi.

Una scelta in controtendenza con le recenti iniziative, a livello nazionale, volte a far crescere il movimento calcistico femminile. Le giornate dedicate al calcio femminile - come le manifestazioni "Donne in...campo" e "Women’s Football Day" (tanto per citarne alcune), organizzate per far avvicinare al mondo del calcio le ragazze più giovani - rischiano di essere parzialmente vanificate se poi si decide di rinunciare a un evento così importante come il Torneo delle Regioni. 

Oltretutto, nel calcio femminile, la Sicilia è rappresentanta ai massimi livelli negli organismi federali. Il nisseno Sandro Morgana - vicepresidente Area Sud della Lega nazionale dilettanti - infatti è stato recentemente nominato delegato per la gestione del dipartimento "Calcio Femminile" della stessa Lnd.

La Sicilia non è l'unica regione ad essere assente con la selezione femminile: però, con tutto il rispetto, una terra tanto grande e popolosa come la nostra ha certamente maggiori potenzialità rispetto a Molise, Umbria o Basilicata. Appare chiaro che nella Trinacria c'è ancora tanto da lavorare sul calcio femminile.

Basti pensare che nella stagione 2009-2010 in serie C vi erano due gironi da 7 squadre cadauno (14 in totale) e adesso, sei stagioni dopo, le società si contano praticamente sulle dita di una sola mano; inoltre la Coppa Sicilia non viene più disputata. Questa emorragia di società non può essere spiegata solo con la crisi economica. Ecco perché rinunciare nuovamente al Torneo delle Regioni è un'occasione sprecata per il movimento isolano, che ha grande necessità di rilanciarsi.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Giovanni Di Salvo il 28/05/2016
Articoli correlati:
06/02/2017 - Calcio Femminile, ennesimi rinvii nel torneo di Serie C
03/07/2016 - Calcio femminile: Sicilia sesta al "Torneo Rappresentative Regionali"
03/06/2016 - Calcio femminile: rappresentativa under15 a caccia della Final Eight
28/05/2016 - Torneo delle Regioni, la Lnd non iscrive la rappresentativa femminile
Tempo esecuzione pagina: 0,03738 secondi